Loading...
Loading...

Roma - 9 novembre 2018

Tavola rotonda, sala convegni della Chiesa Valdese Via Marianna Dionigi 59, ore 18 - L’impegno attivo per la Pace e la nonviolenza attraverso l’ArteScienza del Mandala


OraWorldMandala

L’impegno attivo per la Pace e la nonviolenza attraverso l’ArteScienza del Mandala

 

Tavola rotonda in occasione della presentazione del volume "Il programma costruttivo. Suo contesto e significato" edizione italiana per il 150° della nascita del Mahātmā Gandhi (1869-2019),a cura di OraWorldMandala Centro Gandhi Edizioni,  

Intervengono

  • Radha Bhatt, attivista gandhiana, membro del Consiglio Direttivo della Gujarat Vidyapith (università fondata da Mahatma Gandhi nel 1920)
  • Sonia Deotto, presidentessa OraWorldMandala, Gujarat Vidyapith
  • Giovanna Pagani, Presidente Onoraria WILPF Italia
  • Fabrizio Petri, Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale

Conduce: Alessia Tripodi, giornalista del Sole24Ore

Scarica la locandina (Allegato)
Risultati immagini per Wilpf italia Risultati immagini per Comitato Interministeriale per i Diritti Umani      


OraWorldMandala Italia ha bisogno di te!
Sostienici: IBAN IT61 W033 5901 6001 0000 0143 436
indicando nome, cognome, indirizzo e codice fiscale

"Senza ahiṃsā non è possibile cercare e trovare la verità. Ahiṃsā e Verità sono cosi interconnesse che è praticamente impossibile distinguerle e separarle. Sono come due facce di una moneta, o piuttosto di un disco metallico liscio senza impronte. Chi può dire, qual e il diritto, e quale è il rovescio? Nondimeno Ahiṃsā è il mezzo, la Verita è il fine. I mezzi in quanto mezzi devono essere sempre al centro della nostra ricerca, e cosi Ahiṃsā è il nostro supremo dovere. Se noi ci prendiamo cura dei mezzi, siamo destinati a raggiungere dei risultati prima o poi. Una volta che noi avremo compreso questo punto, la vittoria finale è fuori discussione."

M.K. Gandhi, cit. in J. V. Bondurant, Conquest of Violence. The Gandhian Philosophy of Conflict, Princeton, New Jersey, United States, Princeton University Press, 1958, pp. 24-25.
In collaborazione con:

Si ringraziano Vincenzo Fiorito e Angelica Lena per le immagini e le grafiche e Roberto Antonelli per il supporto tecnico